Seguici:

CS06. Neuroscienze e microbiologia: viaggio sperimentale nella mente dei Nobel

Comunicazione & scienza   

Introduzione:

La diffusione della cultura scientifica attraverso i social media è una nuova frontiera della comunicazione a supporto della salute pubblica. In questa ottica il percorso di orientamento proposto agli studenti si prefigge di creare un ponte tra i giovani e il mondo della ricerca con l’obiettivo finale di spiegare, attraverso semplici esperimenti scientifici e percorsi didattici, il viaggio che ha portato alcuni scienziati, che hanno collaborato con l’Istituto Superiore di Sanità (ISS), a vincere il premio Nobel. L’utilizzo del v-log come nuovo mezzo di comunicazione permetterà agli studenti di comunicare quotidianamente la loro esperienza in ISS attraverso l’utilizzo dei social.

In pratica:

Gli studenti saranno coinvolti in un percorso multidisciplinare che li vedrà impegnati su più fronti: calandosi nei panni di un ricercatore utilizzeranno tecniche di microbiologia per l’isolamento, la coltura e la visualizzazione tramite microscopio ottico dei batteri ambientali che albergano sui nostri dispositivi elettronici di uso quotidiano. Sempre tramite ausilio del microscopio impareranno ad individuare il parassita agente eziologico della malaria. Le attività di tutoraggio verranno affiancate da due interventi magistrali volti ad approfondire il primo, la storia della scoperta del nerve growth factor (NGF) da parte del Nobel Rita Levi Montalcini, ed il secondo l’utilizzo degli animali nella sperimentazione. Le numerose attività verranno documentare quotidianamente attraverso v-log dedicati che saranno diffusi sui social media.
Partecipando a questo percorso gli studenti acquisiranno: competenze sulle basilari tecniche microbiologiche necessarie al campionamento, isolamento e identificazione di microrganismi non patogeni ambientali (preparazione di terreni di coltura, colorazione differenziale e utilizzo del microscopio ottico per l’identificazione di microrganismi); nozioni di neuroscienze; nozioni sulle scelte dell’utilizzo degli animali nella sperimentazione. Inoltre, verranno introdotti all’uso consapevole del v-log come strumento di comunicazione utile a documentare l’esperienza sperimentale quotidiana.

Competenze acquisite:

Capacità di conoscere e utilizzare il linguaggio scientifico; interpretare correttamente l’informazione acquisita per comunicarla in modo chiaro ed efficace; collaborare alla progettazione sperimentale e all’analisi dei dati applicando il metodo scientifico galileiano e l’approccio statistico (se utilizzato); agire in modo autonomo e responsabile; risolvere problemi; individuare collegamenti e relazioni; utilizzare gli strumenti informatici (se presenti).

Tutor referente:

Alessandro Mustazzolu

Torna all'inizio dei contenuti