Seguici:

BC37. Modelli sperimentali per le demenze: le tecnologie a supporto della malattia e della cura

Malattie: dalla biologia alla clinica   

Introduzione:

Il termine demenza indica una condizione in cui è presente una perdita della memoria e di altre capacità mentali. Sebbene in rari casi la demenza possa manifestarsi in soggetti giovani, questa sindrome colpisce principalmente persone a partire dai 65 anni, ed il rischio di ammalarsi aumenta progressivamente con l’aumentare dell’età. Le donne sono maggiormente colpite rispetto agli uomini. Ad oggi sono in corso numerosi progetti di ricerca per individuare terapie efficaci nella cura della malattia. Purtroppo, però, gli interventi disponibili non sono ancora risolutivi. In questo percorso verranno approfonditi questi aspetti della demenza e, in particolare, verranno presentati vari modelli sperimentali utili a studiare le cause della demenza per poterne individuare nuovi meccanismi molecolari su cui agire come approccio terapeutico. Le tecnologie informatiche ed elettroniche vengono sempre di più utilizzate a supporto della diagnosi e della cura delle demenze, dall’Intelligenza Artificiale alle tecnologie “mobili”: verranno illustrate alcune delle soluzioni più diffuse e innovative di “sanità digitale”.

In pratica:

Mediante l’applicazione di tecniche di biologia cellulare, istologia (taglio tessuti, processamento, colorazione vetrini) e biochimica (colture cellulari, microscopio a fluorescenza, immunofluorescenza) gli studenti parteciperanno all’allestimento di modelli cellulari per lo studio in laboratorio dei meccanismi molecolari che provocano la morte dei neuroni nelle demenze. Inoltre verranno utilizzate le seguenti metodologie: i) software bioinformatici e di database open access per predire nuove molecole che regolano i geni associati alle Demenze; ii) analisi statistica dei risultati; iii) dimostrazione ed utilizzo di alcune soluzioni di “sanità digitale” su smartphone, tablet o PC. I risultati saranno valutati criticamente e saranno raccolti in una relazione finale.

Competenze acquisite:

Capacità di conoscere e utilizzare il linguaggio scientifico; interpretare correttamente l’informazione acquisita per comunicarla in modo chiaro ed efficace; collaborare alla progettazione sperimentale e all’analisi dei dati applicando il metodo scientifico galileiano e l’approccio statistico (se utilizzato); agire in modo autonomo e responsabile; risolvere problemi; individuare collegamenti e relazioni; utilizzare gli strumenti informatici (se presenti).

Tutor referente:

Paola Piscopo, Sandra Morelli

Torna all'inizio dei contenuti