Seguici:

PS06. L’alcol fa male: studio in microscopia dei suoi effetti sulle cellule del corpo umano

Prevenzione & stili di vita   

Introduzione:

Il percorso prevede l’applicazione di tecniche di biologia cellulare, microscopia confocale ed elettronica in modelli sperimentali di colture cellulari umane. L’obiettivo del percorso è quello di apprendere i principi delle varie tecniche e le loro potenzialità per valutare gli effetti dell’assunzione di alcol soprattutto nei giovani.
Gli studenti apprenderanno le principali metodologie per colture di cellule umane in vitro, i principi di base della microscopia ottica, in particolare confocale a scansione laser e microscopia elettronica e di come queste metodiche possano essere utilizzate per osservare direttamente le modificazioni cellulari a seguito dell’assunzione di differenti quantità di alcol contenute nelle bevande alcoliche più comuni. In particolare, questo tipo di analisi permetterà di individuare i danni carico dei principali componenti cellulari, tra cui membrana, citoscheletro e organelli citoplasmatici.

In pratica:

Durante il percorso, gli studenti verranno introdotti all’uso delle varie tecniche e avranno modo di frequentare i locali dell’area di Microscopia del Servizio Grandi Strumentazioni e Core Facilities (FAST). Prima di iniziare il lavoro sperimentale saranno loro descritti i principi base delle tecniche che di volta in volta useranno e della strumentazione a disposizione. Seguirà poi la fase operativa durante la quale saranno coinvolti nell’esecuzione degli esperimenti, seguendo tutte le fasi: coltivazione delle cellule, preparazione dei campioni per immunofluorescenza e per l’analisi al microscopio elettronico, e osservazione al microscopio. Parallelamente lavoreranno, con il supporto dei tutor, per la preparazione della presentazione finale e dell’elaborato (report) sull’attività svolta.

Competenze acquisite:

Capacità di conoscere e utilizzare il linguaggio scientifico; interpretare correttamente l’informazione acquisita per comunicarla in modo chiaro ed efficace; collaborare alla progettazione sperimentale e all’analisi dei dati applicando il metodo scientifico galileiano e l’approccio statistico (se utilizzato); agire in modo autonomo e responsabile; risolvere problemi; individuare collegamenti e relazioni; utilizzare gli strumenti informatici (se presenti).

Tutor referente:

Serena Cecchetti

Torna all'inizio dei contenuti