Seguici:

BC25. La microglia: scultore e guardiano del cervello

Malattie: dalla biologia alla clinica   

Introduzione:

Le cellule della microglia sono responsabili della “sorveglianza immunitaria” del sistema nervoso centrale, costituendo la prima linea di difesa contro organismi patogeni. La microglia inoltre svolge un ruolo importantissimo durante lo sviluppo, partecipando al modellamento dell’architettura cerebrale. Perturbazioni del microambiente cerebrale, come ad esempio lesioni o infezioni, inducono cambiamenti morfologici e funzionali della microglia che, attivandosi, innesca una risposta infiammatoria volta a ristabilire l’equilibrio del tessuto danneggiato. Tuttavia, una eccessiva o difettiva attivazione di queste cellule può determinare l’instaurarsi di una patologia cronica. Per questo motivo studiare la reazione delle cellule microgliali a condizioni patologiche è fondamentale per direzionare la loro risposta verso la risoluzione del danno. Gli studenti che parteciperanno al percorso impareranno come progettare e condurre un esperimento per analizzare il comportamento delle cellule microgliali in condizioni infiammatorie e valutare l’efficacia di  farmaci per modularne l’attivazione.

In pratica:

In questo percorso verranno allestite colture di cellule microgliali di ratto che saranno utilizzate dagli studenti per effettuare esperimenti di immunofluorescenza, PCR quantitativa e saggi biochimici per l’analisi del microambiente cellulare. I dati ottenuti saranno analizzati statisticamente e discussi e presentati in una relazione finale.

Competenze acquisite:

Capacità di conoscere e utilizzare il linguaggio scientifico; interpretare correttamente l’informazione acquisita per comunicarla in modo chiaro ed efficace; collaborare alla progettazione sperimentale e all’analisi dei dati applicando il metodo scientifico galileiano e l’approccio statistico (se utilizzato); agire in modo autonomo e responsabile; risolvere problemi; individuare collegamenti e relazioni; utilizzare gli strumenti informatici (se presenti).

Tutor referente:

Roberta De Simone

Torna all'inizio dei contenuti